Feed per
Articoli
Commenti

Hummus

hummus-pc.jpg

Facile da preparare, poco calorico, buon contenuto di fibre cosa si può volere di più da questo piatto?

La ricetta l’ho pubblicata qui.

Mi preparo la colazione!

Mi preparo la colazione!

Insegnare ai  nostri bambini che il cibo non esce dalla plastica, bensì dalle mani amorose di una mamma o di una nonna e farsi aiutare da loro nella preparazione è un momento educativo importante sia per quanto riguarda la loro salute che la presa di coscienza che il cibo è frutto della manipolazione personale e solo occasionalmente industriale.

La ricetta dei muffins al cioccolato permette l’uso della farina semi-integrale di tipo 2. Questa farina (soprattutto se molita a pietra) permette ai bambini di assumere una buona quantità di fibre, di solito scarse nella loro alimentazione, che migliora la loro funzionalità intestinale.

la ricetta:

bambini in cucina

per oggi niente merende di plastica!


mi-preparo-la-colazione_merenda_web.jpg

finalmente la bella stagione ci permette di allestire una bellissima festa sull’aia con tanti bambini pronti a infarinarsi e a rompere le uova

scoglio_1.jpg

INGREDIENTI x 4

Per la pasta

150 gr di farina di grano saraceno

100 gr di farina integrale

150 gr di farina 0

3 uova

1 tuorlo

2 bustine di nero di seppia

Per il sugo

1 kg di vongole

300 gr di code di gamberi

200 gr di seppia

200 gr di pesciolini

300 gr di zucca pulita

150 gr di piselli secchi ammollati

Alga arame ammollata

100 gr di scalogno

80 gr di olio evo

1 spicchio di aglio

1 bicchiere di vino bianco

arame.jpg

Mettere a bagno le vongole per un ‘ora in acqua salata

Preparare la pasta miscelandole farine nel mixer. Poi aggiungere le uova, il tuorlo e il nero di seppia, eventualmente 1 cucchiaio di acqua se risultasse troppo dura

Far riposare la pasta almeno 20 minuti, stenderla e preparare dei maltagliati

Mettere un cucchiaio di olio in una padella larga con uno spicchio di aglio

Quando caldo buttarci le vongole,l coprirle e scuoterle fino a che sono tutte aperte (buttare quelle che non si aprono). Scolarle con una ramaiola e filtrare il liquido rimasto

Sgusciare i gamberi e far rosolare i gusci in 50 gr di scalogno e 2 cucchiai di olio, poi aggiungere ½  bicchiere di vino bianco e far evaporare, aggiungere un bicchiere di acqua e  far sobbollire per 15 minuti, filtrare il brodo

Infarinare i pesciolini e farli friggere nell’olio per 2 minuti in un paio di cucchiai di olio evo. Scolarli e metterli da parte, al caldo

Tagliare la zucca a striscioline

Scaldare l’olio rimasto, rosolare lo scalogno e far saltare la zucca, l’alga arame e i piselli fino a che la zucca è quasi cotta

Aggiungere le seppie, dopo un paio di minuti i gamberi e sfumare con il resto del vino

Aggiungere le vongole, il brodo di gusci e quello delle vongole e mescolare

conchiglie.jpg

Le alghe hanno molte proprietà alimentari, ricche di sali minerali come ferro, calcio, magnesio, iodio, potassio e di vitamine A, B, C, E, K, questi elementi sono contenuti in misura da dieci a venti volte superiore rispetto alle verdure.Le alghe hanno la proprietà di dissolvere depositi di muco e grassi, un effetto alcalinizzante e purificante del sangue e dell’organismo in generale, facilitano l’eliminazione di sostanze tossiche.

Aggiungere la pasta lessata e far saltare qualche minuto, impiattare e decorare con i pesciolini fritti

tortelli di gamberi e ricotta

INGREDIENTI x 4

Ripieno:

200 gr code di gamberi sgusciate
80 gr patata
80 gr ricotta
1 limone
1 uovo
Pasta:
4 uova
400 gr di farina 2
Un pizzico di sale

________________________________________________________________________

tortelli.jpg

Preparare la pasta e lasciarla riposare almeno 20 minuti

Sgusciare i gamberi e togliere il filetto nero

Lessare la patata e schiacciarla, aggiungere la ricotta, un tuorlo e i gamberi pelati e tritati grossolanamente.

Aggiungere la buccia di limone tritata a coltello

Tirare una sfoglia sottile (poco per volta, tenendo coperta la rimanente affinché non si asciughi troppo).

Ritagliare, con un coppa pasta, dei dischetti di 4 cm di diametro riempire con il ripieno già preparato e coprire con un dischetto corrispondente (eventualmente bagnando i bordi con un po’ d’acqua se la pasta risultasse asciutta)

Chiudere il tortello accuratamente sigillando i bordi con i rebbi di una forchetta

Lessare in abbondante acqua salata

condire con un olio aromatizzato alla buccia di mandarino e menta (scaldare l’olio a 70° e mettere in infusione gli aromi per 30 minuti)

Piatto da dedicare ad un giorno di festa, realizzato con una farina di tipo 2 ricca di fibra e con le giuste calrie grazie all’uso di un formaggio magro come la ricotta.

« Vecchi articoli

Bad Behavior has blocked 122 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail